effetti collaterali dei fillers

Scopriamo insieme quali possono essere gli effetti collaterali dei fillers.

Quali sono gli effetti collaterali dei fillers?

I fillers sono sostanze sintetiche o naturali iniettate nelle linee, nelle pieghe e nei tessuti del viso per ridurre la comparsa di rughe e ripristinare la pienezza del viso che inevitabilmente va a diminuire con l’età. Queste sostanze sono anche chiamate fillers dermici o filler antirughe. Sono usati per cancellare le rughe del sorriso, gonfiare le guance e le labbra e togliere le cicatrici da acne.

La grande maggioranza dei riempitivi è riassorbibile. Pertanto, offrono risultati temporanei a seconda del prodotto e della persona. Secondo l’American Society of Plastic Surgeons, nel solo 2017 sono state eseguite 2,7 milioni di procedure di riempimento facciale, con un aumento del 3% rispetto all’anno precedente.

Quali sono le tipologie di fillers?

Mentre molti filler facciali forniscono risultati immediati, afferma l’American Academy of Dermatology (AAD), alcuni di essi richiederanno diversi trattamenti nel corso di settimane o mesi per ottenere benefici ottimali, seguiti da ritocchi occasionali.

I riempitivi comunemente usati sono:

Acido ialuronico (HA)

L’acido ialuronico si trova naturalmente nel corpo. È usato per “rimpolpare” la pelle, aggiungendo volume a punti come le guance e levigando le rughe, in particolare intorno agli occhi, alle labbra e alla fronte.

I marchi includono Juvéderm e Restylane. Poiché il corpo riassorbe gradualmente l’acido ialuronico nel tempo, i risultati generalmente durano solo dai 6 ai 12 mesi, riferisce l’American Board of Cosmetic Surgery (ABCS). Ci sono stati alcuni progressi nello sviluppo di questi filler dermici e questi dureranno in genere 12 mesi o più.

Idrossiapatite di calcio (CaHA)

Questo riempitivo utilizza calcio (sotto forma di particelle microscopiche) e lo aggiunge a un gel che viene quindi iniettato. Il gel ha una consistenza più spessa dell’HA, che lo rende più adatto alle rughe profonde, afferma l’ABCS.

I risultati di CaHA (marchio Radiesse) tendono a durare circa un anno.

Acido poli-L-lattico

Questo acido biodegradabile aiuta a stimolare la produzione di collagene della pelle, invece di “riempire” le rughe. Ciò conferisce compattezza alla pelle e riduce la comparsa di rughe. Commercializzato con il marchio Sculptra Aesthetic, questo filler viene utilizzato per trattare le rughe profonde e aumentare il volume in cui il grasso è stato perso. Funziona gradualmente, ma può fornire risultati per almeno due anni, rendendolo un riempitivo semipermanente.

Polimetilmetacrilato (PMMA)

Questo riempitivo è costituito da palline (chiamate microsfere) e collagene che rimpolpano la pelle. Sebbene questo tipo di riempitivo (commercializzato con il nome di Bellafill) sia considerato permanente, con risultati della durata di cinque anni, di solito non è la prima scelta dei medici.

Iniezioni di grasso autologo (Lipo filler)

Questa tecnica prende il grasso da parti del corpo, come i glutei che viene iniettato nelle aree da trattare. Il grasso è rimosso dal corpo usando la liposuzione, una procedura in cui il grasso viene aspirato dal corpo attraverso un tubo cavo inserito attraverso incisioni nella pelle.

Questa procedura richiede sedazione e potrebbe essere necessaria una settimana o due per il recupero. Nella maggior parte dei casi, l’innesto di grasso con lipofiller fornisce risultati di lunga durata.

Fillers, effetti collaterali

Secondo l’AAD, i seguenti effetti collaterali – che tendono a manifestarsi intorno al sito di iniezione – possono essere immediati, ma generalmente possono apparire entro 7-14 giorni:

  • rossore
  • gonfiore
  • dolore
  • ecchimosi
  • pizzicore
  • eruzione cutanea

Effetti collaterali rari

Sebbene meno comuni, potrebbero presentarsi anche i seguenti effetti collaterali:

  • infezione
  • perdita del riempitivo attraverso il sito di iniezione
  • noduli attorno al sito di iniezione, che potrebbero dover essere rimossi chirurgicamente
  • granulomi, un tipo di reazione infiammatoria al riempitivo
  • lesioni ai vasi sanguigni
  • morte dei tessuti, sempre a causa del flusso sanguigno bloccato

Misure di sicurezza nell’utilizzo dei fillers

Sebbene i fillers facciali siano generalmente sicuri, adottare questi passaggi può aiutare a garantire la tua sicurezza:

  • Rivolgersi ad un professionista (un dermatologo esperto o un chirurgo plastico) per iniettare il riempitivo.
  • Fai eseguire la procedura in un ambiente medico
  • Chiedi al fornitore la sua esperienza con il particolare tipo di riempitivo che hai scelto. Più esperienza hanno con il prodotto, meglio è
  • Non acquistare riempitivi online. Usa solo quelli del medico
  • I riempitivi devono essere in siringhe sterili e adeguatamente etichettate
  • Assicurarsi che il filler utilizzato sia approvato dal ministero della salute
  • Essere consapevoli dei rischi e dei potenziali effetti collaterali

Prima di un trattamento, informa il tuo medico su tutti i farmaci o supplementi che assumi. Alcuni possono interagire con gli ingredienti presenti nei fillers o possono influire sulla capacità del sangue di coagulare.

Cosa aspetti? Scrivici o chiamaci per maggiori informazioniVieni a trovarci nella nostra clinica di Milano o di Roma!