Come diminuire il seno

Come diminuire il seno? Scopriamo insieme quando è necessario, la preparazione, l’intervento e il post operatorio.

Come diminuire il seno

Molte donne desiderano aumentarlo. Ma altrettante donne possono avere problemi a causa di un seno grande e non armonioso con la propria figura. La procedura chirurgica adatta a questo scopo è la mastoplastica riduttiva. Con l’intervento di mastoplastica riduttiva è possibile rimuovere il grasso in eccesso, i tessuti e la pelle dal seno. Scopriamo ora insieme come è possibile diminuire il seno.

Quando è necessario diminuire il seno?

Diminuire il seno è generalmente necessario per le donne che soffrono di problemi collegati al seno eccessivamente prosperoso. Dolore alla schiena, al collo e alle spalle sono alcuni dei problemi più comuni. Spesso possono essere sia nella vita di tutti i giorni sia nell’ambito sportivo. Altri fastidi possono essere le irritazioni alla base del seno o dolore ai nervi. Anche la parte psicologica non è da sottovalutare. Diminuire il seno, come altre operazioni di chirurgia estetica, punta a migliorare l’autostima.

La riduzione del seno può anche aiutare a migliorare l’immagine di sé e la capacità di partecipare ad attività fisiche.

Anche gli uomini possono aver bisogno di diminuire il seno. Esiste infatti una patologia che colpisce gli uomini chiamata ginecomastia. Questa è dovuta ad uno squilibro ormonale che porta all’aumento delle dimensioni delle ghiandole mammarie.

Preparazione all’intervento

Scelte come diminuire il seno non dovrebbero essere prese in considerazione in determinate situazioni. Infatti le donne non possono sottoporsi a questo trattamento durante o subito dopo una gravidanza. Inoltre se si ha intenzione di avere figli bisogna aspettare fino ad aver portato a termine le gravidanze desiderate.

Sarà necessario presentare gli esiti di mammografia o di un’ecografia al seno prima di procedere con l’operazione. Gli esami hanno il duplice scopo di accertare eventuali presenze di tumori e di ottenere un utile confronto per i controlli futuri.

Per le due settimane precedenti all’intervento non bisogna assumere medicinali contenenti aspirina o acido acetilsalicinico. Anche gli anticoagulanti ad uso orale verranno sostituiti sotto il controllo del proprio medico di base. Inoltre le pazienti che assumono la pillola anticoncezionale dovranno sospendere la terapia. Questo serve a ridurre il rischio di trombosi venosa.

Procedura per diminuire il seno

La procedura per la riduzione del seno inizia con un’incisione attorno all’areola per poi tagliare giù fino alla base del seno. Dopo la rimozione dei tessuti in eccesso, il chirurgo passa al rimodellamento e riposizionamento dei seni. Il capezzolo e l’areola solitamente rimangono attaccati e si lavora sui tessuti circostanti. Nei casi in cui il seno è molto grande potrebbe essere necessario riposizionarli più in altro. In questo caso vengono ricollegati come un innesto. Durante questa procedura per diminuire il seno potrebbero modificarsi nella forma. Anche l’areola potrebbe essere ridotta.

L’intervento si svolge solitamente in anestesia generale.

Post operatorio

Diminuire il seno è una procedura che prevede un periodo di riposo. L’attività fisica è limitata dalle 2 alle 4 settimane. In questo periodo il seno rimarrà bendato e potrebbe essere posizionato sotto ogni braccio un tubicino per drenare sangue o liquidi in eccesso.

Potrebbe essere necessario anche l’assunzione di antidolorifici per il dolore e degli antibiotici per ridurre il rischio di infezione. Il chirurgo potrebbe consigliare in caso di necessità di evitare reggiseni con il ferretto o anche di utilizzare dei reggiseni comprimenti per proteggere il seno.

I risultati della diminuzione del seno

È stato dimostrato in diversi casi clinici come diminuire il seno aiuti a risolvere problemi di postura e della schiena in generale. Inoltre un seno proporzionato alla propria figura aumenta l’autostima e può aiutare ad affrontare l’attività fisica in modo più semplice.

I risultati non sono immediati e generalmente bisogna attendere qualche mese perché il gonfiore sparisca.

Cosa aspetti? Scrivici o chiamaci per maggiori informazioniVieni a trovarci nella nostra clinica di Milano o di Roma!